acli

5a seduta del Consiglio nazionale – L’apertura di Rossini ad un Governo ancora assente “Chi deve osare, osi. Chi deve essere responsabile, sia responsabile

“Sono passati oltre quaranta giorni, praticamente una quaresima, e siamo ancora senza governo. Ci auguriamo che sorga una buona idea: mettere al centro un programma di cose da fare, condividere delle priorità e superare gli attuali schemi. Si possono fare anche “governi di minoranza”. Chi deve osare, osi. Chi deve essere responsabile, sia responsabile”.

È quanto ha affermato il Presidente Roberto Rossini nella sua relazione di apertura del Consiglio Nazionale delle Acli, che si sta svolgendo a Roma.

Il Presidente confida che “le forze politiche in Parlamento sostengano con responsabilità, superando i veti reciproci, l’azione del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Il Paese aspetta ormai da troppo tempo un governo con un chiaro programma che affronti le vere urgenze dell’Italia”.

Rossini ha concluso la sua relazione sottolineando che “siamo di fronte ad un nuovo bipolarismo. Non si capisce se questa doppia opzione durerà o se sarà una fase di passaggio per arrivare ad una nuova forma di destra e di sinistra”.

Leggi la relazione

Fonte: www.acli.it